Bari, abbonamento 90€. Scoppia la polemica sui social

Nella presentazione ufficiale della nuova società S.S.C. Bari il presidente De Laurentis fa presente che il costo dell’abbonamento annuale per tutte le partite in casa del Bari sarà di 90€ per il campionato italiano di serie D.

Subito scoppia una “sterile” polemica sui social, per alcuni dei tifosi del Bari, l’abbonamento per un campionato di serie D a quel costo è troppo alto.

Una polemica inutile dal nostro punto di vista perché bisogna considerare i grandi costi di gestione, dati anche dal grande impianto in cui si giocherà, ovvero il San Nicola di Bari, uno stadio dove sole per le manutenzioni ordinarie in preventivo annuo sono stati messi 250 mila € .

Il nostro invito è per tutti i tifosi a fare l’abbonamento per aiutare a far tornare grande questa città

Annunci

Cavo della giostra colpisce bimba di 6 anni. È grave

Una bambina di 6 anni è ricoverata in ospedale con prognosi riservata ed è stata sottoposta ad intervento chirurgico per un incidente avvenuto ieri in un parco giochi a Giovinazzo per la festa patronale.

Dalla ruota panoramica dei bambini si è staccato un tirante che è arrivato al suolo colpendo in testa la bambina.

La piccola è stata soccorsa e ricoverata al policlinico di Bari.

Palagiustizia Bari, attenuato il rischio crolli.

Sarebbe positiva la nuova perizia sulla staticità del Palagiustizia di Bari commissionata dalla procura al prof. Bernardino Chiaia.
Secondo quanto riferisce la Gazzetta del Mezzogiorno, infatti, le nuove verifiche avrebbero evidenziato che, dopo l’alleggerimento del palazzo con il trasloco degli archivi e gran parte degli uffici disposto in seguito alla dichiarazione di inagibilità e l’ordinanza di sgombero del Comune, si sarebbe attenuato il rischio di crollo.

Questa nuova perizia integra una precedente sempre del prof.Chiaia che era già meno allarmante rispetto a quella presentata dal perito dell’Inail, Ente proprietario dell’immobile, che aveva fatto scattare l’allarme evidenziando una “inaccettabile condizione di rischio strutturale”. In seguito ad alcuni sopralluoghi fatti negli ultimi giorni, Chiaia avrebbe riscontrato una attenuazione del rischio crollo, grazie allo svuotamento del palazzo e ad alcune precauzioni adottate a sostegno della struttura.

Piscina naturale a Monopoli.

 

In pochi lo sanno perché difficile da raggiungere e situata “stranamente” in proprietà privata, ma a Monopoli c’è una piscina naturale nella roccia.

https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: “ca-pub-3503432984283688”, enable_page_level_ads: true });

Il percorso per arrivarci è un Po avventuroso, si può arrivare con la macchina fino al camping “Santo Stefano” e parcheggiarla li. Guardando di fronte l’ingresso del camping si vede una stradina sterrata sulla destra, bisogna imboccare quella strada fino ad arrivare sulla scogliera.Una volta sulla scogliera girate a sinistra e conteggiate la proprietà privata, arriverete ad un punto dove salendo su un muretto si può vedere la piscina scavata nella roccia.

Un panorama mozzafiato che stranamente è chiuso ed inaccessibile perché situato in proprietà privata.

Se siete in Puglia potete vedere la piscina naturale con questa breve guida .

75 uomini delle forze dell’ordine in più a Bari.

Saranno 75 fra Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, gli uomini in più per far fronte alle esigenze di ordine e sicurezza.

Lo ha deciso il Ministro degli interni Matteo Salvini, dopo la richiesta del prefetto del capoluogo pugliese, Marilisa Magno, lo scorso 20 Luglio dopo alcuni episodi che hanno fatto pensare una recrudescenza criminale.

SUD ABBANDONATO. Bocciato il bonus assunzioni per il mezzogiorno.

L’attuale governo Lega-5 Stelle si era preposto come il governo del cambiamento e dalla parte dei cittadini, invece nei fatti ancora una volta non è così.

Proprio al Sud dove soprattutto i pentastellati hanno fatto bottino di voti, che gli hanno permesso di diventare il primo partito, le promesse elettorali sul Sud però sembrano essere state accantonate.

Si parla del decreto “dignità” che all’art.3 conteneva agevolazioni per le assunzioni nel mezzogiorno, un intervento che avrebbe fatto sperare in una ripresa del mezzogiorno, dove la situazione è davvero allarmante.

In una situazione critica come quella attuale sembra assurdo bocciare un emendamento a favore delle assunzioni al Sud, che non avrebbe avuto neanche grandi costi per lo stato.

Lo slogan “prima il nord” sembra sia stato accantonato solo in campagna elettorale ma continua ad essere reale per chi invece dovrebbe governare un intero paese.

Festa del Mare, a Bari pronta a partire la festa della litoranea.

La Festa del Mare è pronta a partire nel capoluogo pugliese, con un totale di circa 40 appuntamenti che riempiranno il lungomare, e non solo,  di Bari con eventi di musica, teatro, danza e arte di strada dal 10 al 24 agosto.

Il primo appuntamento è il Triplo Silent WiFi Concert, una serata da discoteca che si svolgerà in assoluto silenzio, perché la musica si potra ascoltare con delle cuffie wi-fi date in dotazione ai partecipanti, Il 10 agosto alle 21.00 sulla litoranea di Pane e Pomodoro.

Tutte le se a partire dalle 19.00 sulla terrazza del fortino di Sant’Antonio ci sarà il Bari Vinyl Connection, un’esposizione di dischi con relativo dj set.

L’iniziativa è promossa dalla Regione Puglia in collaborazione con Puglia Promozione e organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese con la supervisione artistica del Comune di Bari.ca872efa2be890ee758b64db8d2f1565-625x350

Il Bari di De Laurentis, tutto il progetto sportivo

Il Bari ha una storia composita, lunga. Ci sono nei 110 anni di storia molti anni belli e molti meno belli. Ora ci aspetta una cavalcata rapidissima per tornare in A e per modificare le regole che non permettono di avere due squadre in A. Sono un guerriero, vi garantisco di essere pronto a dar battaglia” così esordisce al palazzo di città di Bari il neo presidente De Laurentis.

Arrigo Sacchi potrebbe essere un consulente, è stato già chiamato dal presidente e Filippo Galli seguirà il vivaio, Alberto Bollini potrebbe essere il tecnico.

Prospetta tre promozioni consecutive e di cambiare le regole in Figc( per il doppio titolo in serie A) la serie D é solo un punto di partenza dice il presidente.

Società Sportiva Città di Bari. De Laurentis ha già aperto la società.

Sembra al momento la strada più sicura quella di De Laurentis presidente del Bari.

Un progetto ambizioso per cui De Laurentis avrebbe già messo a disposizione un team di esperti di marketing

Ha già aperto la società dal nome : Società Sportiva Città di Bari e sembra abbia già avuto rassicurazione da parte del sindaco Decaro, con il quale dice è stato amore a prima vista.

Sulla futura eventuale scelta fra Bari e Napoli avrebbe accennato ai collaboratori: “Convinceremo il sistema sportivo italiano a cambiare le regole sulle multiproprietà. Faremo la rivoluzione”.de_laurentis-1900x1317_c

Le eccellenze culinarie Pugliesi (capitolo 3°)

L’OLIO D’OLIVA

Benvenuti in Puglia la terra del sole, del mare, dei colori intensi e dei sapori decisi e degli ulivi.

Come poter parlare di Puglia e non parlare dell’olio d’oliva Pugliese.

L’olio di oliva è un olio alimentare estratto dalle olive, ovvero i frutti dell’olivo (Olea europaea). La tipologia vergine si ricava dalla spremitura meccanica delle olive. Altre tipologie merceologiche di olio derivato dalle olive, ma con proprietà dietetiche e organolettiche differenti, si ottengono per rettificazione degli oli vergini e per estrazione con solvente dalla sansa di olive. È caratterizzato da un elevato contenuto di grassi monoinsaturi.
Prodotto originario della tradizione agroalimentare Pugliese.

Linee di lavorazione nell’estrazione meccanica differiscono per i metodi usati nelle singole fasi; esistono pertanto tipologie di impianto differenti. Oltre che per le caratteristiche tecniche, gli impianti differiscono in modo marcato per la capacità di lavoro, il livello di meccanizzazione, l’organizzazione del lavoro, la resa qualitativa e quantitativa, i costi di produzione. In generale la linea di produzione di un oleificio comprende cinque fasi fondamentali:
-operazioni preliminari;
-molitura;
-estrazione del mosto di olio;
-separazione dell’olio dall’acqua;
-stoccaggio, chiarificazione e imbottigliamento.
In linea generale la resa delle olive può avere notevoli variazioni, da un minimo circa di 8–9 kg di olio extra vergine per 100 kg di olive pressate fino a un massimo di 22–28 kg di olio extra vergine per 100 kg di olive. Le variazioni sono imputabili a diversi fattori: l’esposizione degli olivi al sole, la disponibilità idrica nel periodo vegetativo e nel corso dell’accrescimento delle olive, l’epoca della raccolta.

Se venite in Puglia non potete fare a meno di portare a casa un  po’ di olio dithBQNUCAM0